Banche Online

Introduzione alle banche online

Introduzione alle banche online

L’online banking è sempre più apprezzato dai tutti i clienti grazie alla sua comodità e convenienza nel gestire i propri risparmi. Questo servizio aiuta i clienti a gestire e tenere sotto controllo le finanze, nonché facilitare l’esercizio delle più comuni operazioni bancarie in modo pratico, innovativo e sicuro. 

 

Che cos’è una banca online? 

L’online banking, è un servizio  di ultima generazione che consente agli utenti  l’accesso alle informazioni e alle funzioni dei loro conti bancari personali, ovunque abbiano accesso a Internet generalmente utilizzando un computer o uno smartphone.

È veloce, solitamente gratuito e consente di svolgere una serie di attività finanziarie senza dover visitare o chiamare la tua banca. Molte banche hanno offrono questo servizio tramite app gratuite che consentono di accedervi da un dispositivo personale.

L’idea alla base delle banche online è garantire gli stessi servizi e benefici di una banca tradizionale senza le complicazioni che si possono incontrare in una filiale fisica come lunghe attese o il pagamento di commissioni extra e spese di manutenzione. 

 

Quali sono le tipologie di conto corrente online 

Con un conto corrente ci sono molteplici operazioni che si possono fare per gestire i propri risparmi: si possono effettuare depositi facilmente, dividere i soldi tra diversi tipi di conti per guadagnare interessi o dividendi oppure effettuare trasferimenti a livello nazionale ed internazionale. Tutto dipende dal fine e dall’utilizzo che vogliamo fare con il nostro conto corrente. Ecco sei tipi comuni di conti bancari e come utilizzarli: 


Conto corrente:

Si tratta del conto bancario più comune. Consente all’utente di utilizzare il denaro bancario (elettronico) per le tradizionali operazioni come: depositi, prelievi, trasferimenti, pagamento contactless, pagamento online.

Conto risparmio:

I conti di risparmio consentono di guadagnare interessi sui soldi depositati. Questi conti sono pensati per risparmiare denaro. Quindi esiste una restrizione sul numero di determinati tipi di prelievi o trasferimenti che puoi effettuare e di solito un requisito di saldo minimo giornaliero. 


Conto consumo: 

Sono conti correnti il cui costo è direttamente proporzionale alle operazioni effettuate. Solitamente è dedicato a famiglie o utenti privati. Più operazioni vengono effettuate e più salato sarà il calcolo delle spese a fine mese


Conto con franchigia: 

Tipologia di conto bancario che offre tutti i servizi di gestione finanzia con il pagamento di un canone fisso (mensile o annuale, generalmente). Una caratteristica che incorporano questi conti è il vantaggio di poter beneficiare di un certo numero di operazioni gratuitamente. 


Conti a pacchetto:

Sono un servizio che prevede il pagamento di un canone forfettario, escludendo alcuni singoli servizi. In alcuni casi il canone può comprendere anche servizi come ad esempio bancomat, carta di credito, home banking, cassette di sicurezza, assicurazioni e gestione del risparmio.


Conti online: 

Sono conti bancari di ultima generazioni, appoggiati dalle nuove entità finanziarie digitali. Offrono gli stessi servizi di un conto corrente tradizionale con la differenza che è possibile accedervi solo con un account digitale web o nella app.  Solitamente sono conti a zero spese o con spese modeste. 

 

Quali sono i diversi tipo di carte online? 

Quando si apre un nuovo conto corrente, la banca o l’entità finanziaria di competenza, dovrebbe rilasciare una carta per permettere il corretto svolgimento delle operazioni connesse. Può essere fisica o virtuale e - a seconda della sua funzione - può essere gratuita o richiedere un piccolo costo di emissione. Solitamente i tipi di carta concessi sono:

Carta di debito:

Si tratta di una carta di pagamento che sottrae denaro direttamente dal conto di un consumatore. Le carte di debito di solito hanno limiti di acquisto giornalieri. In alcuni casi, se usando il pagamento contactless è possibile effettuare acquisti senza un numero di identificazione personale (PIN), al di sotto di una soglia prestabilita 


Carta di credito:

Una carta di credito consente di accedere a un limite di credito fornito dall’emittente. Il limite di credito è l’importo massimo che puoi prendere in prestito. Invece di concedere l’intero prestito in contanti, l’emittente della carta consente di prendere tutto il limite di credito che desideri in un dato momento. Quando ripaghi ciò che hai preso in prestito, puoi farlo di nuovo.


Carta prepagata:

Sono delle carte utilizzate soprattutto per gli acquisti online in totale sicurezza, in quanto è possibile consumare solo il credito che è stato precedentemente addebitato nella prepagata.  

 

Come scegliere le migliore banca online

Prima di aprire un conto corrente online, l’ideale è dedicare un po’ di tempo a capire  quali sono le esigenze e necessità che spingono ad avere un appoggio bancario digitale, così da effettuare una scelta adeguata e informata. Ecco di seguito alcuni accorgimenti che meritano una prima riflessione: 


COMMISSIONI

Uno dei fattori principali da considerare sono senza dubbio le commissioni di ogni tipo: commissioni di servizio, commissioni mensili, commissioni bancomat, commissioni di scoperto, ecc. È quasi impossibile sfuggirgli, però è bene controllare se la banca ha requisiti di deposito minimo o commissioni standard nella stampa fine.


SICUREZZA

Le banche online non peccano di sistemi efficienti e sicuri per proteggere i fondi depositi nonché la privacy degli utenti. Tuttavia, ti consigliamo di verificare le modalità di accesso online e pagamenti online. Molte banche offrono accesso tramite riconoscimento facciale, impronta digitale, codice segreto o token. 

 

ASSISTENZA

Una banca online generalmente offre assistenza clienti 24 ore su 24, 7 giorni su 7 tramite diversi sistemi. Data l’importanza del coinvolgimento digitale, controlla che vi sia accesso ad una chat di assistenza online oppure ai diversi canali social come Facebook, Twitter o Instagram. In questo modo eviterai lunghi tempi di attesa telefonici o in filiale. 

 

SERVIZI E BENEFICI 

A seconda delle necessità richieste dalla banca virtuale, possiamo valutare la convenienza dei servizi che offre. Trasferimenti internazionali senza commissioni, prelievi gratis in qualsiasi sportello di qualsiasi banca oppure la comodità di gestire le operazioni tramite l’app per smartphone, sono molti i servizi che offre una banca online. 


Di cosa ho bisogno per aprire un conto corrente online?

Indipendentemente dal tipo di account prescelto, è necessario compilare una domanda di richiesta, in cui la banca può verificare l’identità dell’utente. La richiesta può essere effettuata presso la filiale locale o inviata per posta nonché ovviamente completata online.

Per aprire un conto corrente o qualsiasi altro tipo di conto, avrai bisogno anche di quanto segue:

Un documento d’identità con fotografia come la patente di guida o un passaporto. 
Saldo di apertura. A seconda di quanto richiede la tua banca, preparati a portare contanti o un assegno per finanziare il tuo nuovo conto. 
Certificato di residenza o indirizzo fisico. Sebbene sia possibile fornire un indirizzo postale, un indirizzo stradale è richiesto dalla legge federale.
Codice fiscale o numero di identificazione del contribuente.
In alcuni casi, è necessario presentare una copia della vostra busta paga o del contratto di lavoro al fine di verificare l’affidabilità del cliente. 


Posso cambiare banca senza cambiare IBAN? 

Quando si apre un nuovo conto corrente, viene rilasciato un codice associato al fine di identificare l’account bancario, i dati del proprietario nonché l’ente e la filiale emissore. Questo codice si chiama IBAN e sta per la definizione inglese International Bank Account Number. 

Il codice è strutturato secondo modalità e condizioni stabilite a livello nazionale, ma ha validità globale. Il codice IBAN italiano è composto da 27 caratteri e si può facilmente riconoscere per le iniziali IT e l’assenza di caratteri speciali. 

Dunque, il codice IBAN permette di identificare facilmente il numero di conto corrente e della banca alla quale è appoggiato, prima di effettuare trasferimenti o addebiti. Di conseguenza riconosce una relazione unica e personale tra il cliente e la banca stessa, e per questo non è possibile mantenere lo stesso IBAN nel caso di cambiamento dell’ente finanziario. Tuttavia, i servizi di assistenza e di supporto al cliente si occuperanno di comunicare  il nuovo IBAN in tempi quasi immediati all’utente e, se previsto, anche alle società di addebito spese frequenti e programmate come (es. Compagnie telefoniche, energia, acqua, …). 

 

ACCETTA

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento o elemento della pagina acconsenti all’uso dei cookie.